Tavolo Genitori ASVA

LAVORA PER LA PARTECIPAZIONE CONSAPEVOLE DEI GENITORI NELLA SCUOLA

      Vogliamo segnalarvi questa importante iniziativa rivolta ai genitori degli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado.                                Il Tavolo Genitori dell'ASVA sarà presente SABATO MATTINA (9,00-12,30) come da programma.                                                   Se i tuoi figli sono già alle Superiori o hanno già finito il ciclo di studi, potrebbe essere interessante                                                              affiancarli ed aiutarli Sabato Mattina nel ricevere i genitori che visiteranno il Salone.                                       Contattare Mauro Sarasso - Coordinatore Tavolo Genitori al n. 349 8515561

                        E’ la formazione lo strumento principe per l’emancipazione dei rappresentanti di classe e di Istituto .                                 Formazione da genitori a genitori, PER Aiutare il genitore a capire il suo ruolo. con una formazione continua.        Formazione fatta di esperienza vissuta sul campo.

A SEGUIRE IL LINK AL
Vademecum genitori: gli Organi Collegiali Scolastici

Rappresentante di classe
I rappresentanti dei Genitori dovrebbero essere genitori Motivati, Competenti, Disponibili. Questi sono requisiti fondamentali per un buon andamento della presenza dei genitori nella scuola.
I Rappresentanti dei genitori al Consiglio di Classe vengono eletti, o riconfermati, ogni anno. Le elezioni vengono indette dal Dirigente Scolastico entro il 31 ottobre.
Nella scuola media superiore sono previsti 2 rappresentanti per ogni classe. Una volta eletti, i rappresentanti restano in carica fino alle elezioni successive (quindi anche all’inizio dell’anno scolastico seguente), a meno di non aver perso i requisiti di eleggibilità (nel qual caso restano in carica solo fino al 31 agosto). In caso di decadenza di un rappresentante di classe (per perdita dei requisiti o dimissioni) il Dirigente nomina per sostituirlo il primo dei non eletti. Diritti e Doveri del Rappresentante di Classe
Il rappresentante di classe ha il diritto di:
essere informato delle riunioni del Consiglio di Circolo o di Istituto
partecipare alle riunioni del Consiglio di Istituto senza diritto di parola
farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della propria classe presso il Consiglio di cui fa parte, presso i propri rappresentanti al Consiglio di Istituto e presso il Comitato Genitori
informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità (previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico), circa gli sviluppi di iniziative avviate o proposte dalla Direzione, dal corpo docente, dal Consiglio di Istituto, dal Comitato Genitori
ricevere le convocazioni alle riunioni del Consiglio con almeno 5 giorni di anticipo (in tale lasso di tempo se vuole può contattare o convocare i genitori di classe per raccogliere istanze da sottoporre al Consiglio di competenza). Nel caso in cui la comunicazione non venga fatta con almeno 5 giorni di anticipo può richiedere un consiglio di classe straordinario per informare i genitori ed essere informato sui punti in discussione all’OdG
convocare l’assemblea della classe che rappresenta qualora i genitori la richiedano o egli lo ritenga opportuno. La convocazione dell’assemblea, se questa avviene nei locali della scuola, deve avvenire previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno. Al termine dell’ assemblea di classe straordinaria è tenuto a redigere un verbale delle decisioni prese completo dei risultati delle votazioni sostenute
avere a disposizione dalla scuola il locale necessario alle riunioni di classe, purché in orari compatibili con l’organizzazione scolastica
accedere ai documenti inerenti la vita collegiale della scuola (verbali ecc. – D.Lvo 297/94 – T.U. in materia di Pubblica Istruzione e succ. integrazioni nel 2007..). La segreteria può richiedere il pagamento delle fotocopie
essere convocato alle riunioni del Consiglio in cui è stato eletto in orario compatibile con gli impegni di lavoro (art. 39 TU 297/94)
Il rappresentante di classe ha il dovere di:
conoscere le principali norme di funzionamento della scuola
rispettare l’autonomia del Dirigente Scolastico e della funzione docente
conoscere il Piano dell’Offerta Formativa( POF) ed il Regolamento di Istituto
conoscere i compiti e le funzioni dei vari Organi Collegiali della Scuola: Consiglio di Istituto, Collegio docenti, Comitato Genitori, Commissioni varie (es. P.O.F., Regolamento, Gite, Sicurezza ecc)
fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’istituzione scolastica
tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola (partecipando anche alle riunioni del Comitato Genitori ed assistendo anche alle riunioni del Consiglio di Istituto)
presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto e a quelle del Comitato Genitori (di cui fa parte di diritto)
inviare i punti da discutere in Consiglio in cui è eletto in un tempo ragionevole, così da essere inseriti nell’ODG ed essere inviati agli altri componenti, con almeno 5 giorni di anticipo
tenere i contatti con i genitori della propria classe in forma continuativa
informare i genitori che rappresenta sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola
farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori nel momento assembleare o raccolte telefonicamente
promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta
Il rappresentante di classe NON ha il diritto di:
occuparsi di casi singoli
trattare argomenti di esclusiva competenza degli altri Organi Collegiali della scuola (per esempio quelli inerenti la didattica ed il metodo di insegnamento)
Il rappresentante di classe NON è tenuto/non deve :                                                                                                                                     farsi promotore di collette
gestire un fondo cassa della classe
comprare materiale necessario alla classe o alla scuola o alla didattica

Buongiorno

Ci stiamo avvicinando alla fine dell'anno scolastico e come sempre desideriamo condividere con voi le ultime notizie sul lavoro che il Tavolo Genitori ASVA ha svolto.
In vari momenti siamo intervenuti in varie scuole per aiutare i genitori nella costituzione di Comitati Genitori e/o di Associazione Genitori.
Abbiamo suggerito il coinvolgimento di esperti per poter organizzare incontri di formazione ai genitori sul cyberbullismo, su necessità e modalità educative e nei rapporti con i figli adolescenti.
Siamo contenti del lavoro svolto in alcune scuole in aiuto ai genitori nel comprendere il loro ruolo istituzionale.
Ancora una volta però dobbiamo far notare che tante buone pratiche e tante modalità operative imparate e apprese negli anni, non sono state poi trasmesse ai genitori che entravano ad operare nelle varie scuole.
Purtroppo siamo dovuti intervenire anche in alcune situazioni di contenzioso tra genitori e la dirigenza, tra genitori e la segreteria, tra genitori rappresentanti di Classe e Presidenti del Consiglio di Istituto.
Tutto questo, abbiamo notato, era dovuto alla non conoscenza del proprio ruolo e dei compiti in relazioni ad altri. Informazioni, regole e buone prassi di collaborazione che pensavamo consolidati in molte realtà sono state accantonate e altri hanno subito le conseguenze e le difficoltà.
Questo ci rammarica perché da anni suggeriamo che i genitori nella scuola debbano essere formati e le competenze acquisite vadano condivise con chi subentra.

Nell'assemblea dei dirigenti di alcuni anni fa - 26.05.2011 - abbiamo concordato alcune tappe che dovevano avere luogo in ogni istituto scolastico all'inizio di ogni anno scolastico, ovvero, l’organizzazione degli incontri di accoglienza dei genitori delle classi prime dei vari ordini di scuola. L'informazione sul ruolo dei rappresentanti di classe e l'accoglienza dei nuovi rappresentanti di classe eletti, gestito dal Presidente del Consiglio d'Istituto con l'aiuto del Dirigente e dei componenti il Comitato Genitori vanno realizzati in modo che si consolidi una rete di genitori che sostenga e protegga l'andamento scolastico nel suo insieme. Quella conquista che è stata sancita in quella assemblea non è comunque cosa che viene realizzata “in automatico” nelle scuole. Con questa nostra vogliamo sollecitare ciascuno di voi, nel prossimo anno scolastico, a farsi pungolo e sostenitore di questa buona prassi.

Vogliamo per questo sollecitare tutti voi e, attraverso di voi, gli altri genitori della vostra scuola di prendere visione del nostro blog. Lì si trovano i corsi informativi e indicazioni sul ruolo dei genitori nella scuola.

I due punti di contatto con il Tavolo Genitori ASVA sono la pagina Facebook a questo indirizzo https://www.facebook.com/TGASVAgenerale/
ed il nostro blog a questo indirizzo https://tavologenitoriasva.wordpress.com/chi-siamo/

Mauro Sarasso / Coordinatore Tavolo Genitori ASVA

Tavolo Genitori ASVA vi invita a partecipare al Seminario di Studio "Emozioniamoci" presso la Sala Convegni dell'Istituto De Filippi a Varese in via don Luigi Brambilla 15, dalle 8,30 alle 13,30 il giorno 17 marzo 2018.
Emozioniamoci è un progetto innovativo sperimentato in vari istituti scolastici.
Iscrizioni entro il 10 marzo a questo link https://goo.gl/forms/X80vh9ypi4uhDhYM2
oppure dal blog dell'ASVA https://asvarese.wordpress.com/
Il programma dettagliato è illustrato nella locandina


GIORNATA EUROPEA DEI GENITORI E DELLA SCUOLA 17 MARZO 2018

In continuità con la Giornata dello scorso anno, il Forum Provinciale di Varese ha inteso dedicare la tradizionale giornata europea dei genitori e della scuola alle tematiche inclusive, per una maggiore collaborazione tra scuola e famiglie nell’ottica del miglior benessere psicofisico dei nostri figli e quindi anche nostro. Dopo aver affrontato tematiche riguardanti l’alimentazione e i corretti stili di vita, esserci addentrati nel complesso tema delle emozioni e delle relazioni, con la revisione 3.0 stiamo approfondendo la conoscenza delle neuroscienze ed i meccanismi che facilitano l’apprendimento e l’educazione.

La Giornata Europea dei Genitori e della Scuola è un’iniziativa promossa dall’Associazione Europea dei Genitori (EPA), e per questo, sostenuta dal Forum Nazionale delle Associazioni dei Genitori nella Scuola (FONAGS), dal MIUR e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

La giornata che si svolgerà sabato 17 marzo 2018 presso l’Aula Magna dell’Università dell’Insubria di Varese sarà un Convegno Formativo intenso durante il quale Il Prof. Giorgio Rossi – primario di Neuropsichiatria presso l’Ospedale Del Ponte e Il prof. Pier Cesare Rivoltella – Primario di tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano ci guideranno approfondendo argomenti di neurosviluppo, mondo digitale ed educazione.
Mentre, con la Dirigente Scolastica dott.ssa Rita Contarino dell’IC di Cassano Magnago e gli studenti della Consulta vedremo nella pratica scolastica e nel confronto studentesco come in realtà si sviluppano le teorie.

Vi Aspettiamo!!
Sabato 17 marzo 2018 - Ore 8,30-12.45 - Università dell’Insubria - Varese
Per motivi organizzativi è necessaria l’iscrizione, effettuabile compilando questo modulo
E’ la formazione lo strumento principe per l’emancipazione dei rappresentanti di classe e di Istituto . Formazione da genitori a genitori, PER Aiutare il genitore a capire il suo ruolo. con una formazione continua. Formazione fatta di esperienza vissuta sul campo.
A SEGUIRE IL LINK AL
Vademecum genitori: gli Organi Collegiali Scolastici