Iscrizioni On-Line

Ai sensi dell’articolo 7, comma 28, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito nella legge 7 agosto 2012, n.135, le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado statali.
Le domande di iscrizione on Line possono essere presentate dalle ore 8:00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019. Dalle ore 9:00 del 27 dicembre 2018 è possibile avviare la fase della registrazione sul sito web www.iscrizioni.istruzione.it.

Altre Informazioni

Mercoledì 28/11/18, alle 17.30, è convocato il Consiglio d'Istituto, con il seguente ODG:
1) Approvazione verbali precedenti
2) Presentazione studenti eletti consiglio di istituto nomina membro giunta esecutiva;
3) Radiazione programma annuale
4) Variazione programma annuale 2018
5) Richiesta impiego modella vivente per max n. 250 ore per anno scolastico 2018/19
6) Delibera di adesione della rete regionale dei Licei artistici della Lombardia
7) Adozione POF;
8) Relazione alternanza Malta;
9) Innalzamento soglia entro il quale si procede all’affidamento diretto;
10) Delibera deroga periodi viaggi istruzione;
11) Approvazione piano gite prima parte;
12) Richieste per dare opportunità alla classi di poter usufruire dei corsi extrascolastici
13) Termini convocazione Giunta Esecutiva
14) Contributo del 5% per sovvenzione gite scolastiche
15) Delibera gestione parcheggio cortile interno liceo;
16) Informazioni sull’agibilità della palestra per persone con ridotta mobilità;
Varie ed eventuali
Vi ricordiamo che tutti i genitori possono partecipare come uditori

Regione Lombardia riconosce e premia il merito degli studenti eccellenti con un buono da spendere in libri, dotazioni tecnologiche e sussidi per la didattica o per la partecipazione a esperienze formative di alto livello in Italia e all'Estero. Le domande possono essere inoltrate fino al 22 Novembre!
Dote Scuola 2018/2019 - componente "Merito" - presentazione domande

Consulta i file allegati per requisiti e istruzioni. 

AVVISO PUBBLICO

CATALOGO DOTE SCUOLA-MERITO




Cosa fare per ottenere la detrazione sulle spese scolastiche 2018-2019

L’articolo 15 del TUIR prevede la possibilità di detrarre le spese connesse alla frequenza scolastica, quindi spese per abbonamenti ai mezzi pubblici per raggiungere la scuola, spese per viaggi e visite di istruzione, assicurazione, contributo volontario, spese per la mensa, rette asilo nido e scuola materna, ecc…)
Per sfruttare la detrazione del 19% dell’Irpef sulle spese scolastiche è ovviamente fondamentale conservare i documenti come ricevute del bollettino postale, bonifici o, se si paga in contanti, il certificato con l’indicazione dell’importo pagato.
Per tutte le spese versate alla scuola sono invece sufficienti le ricevute del bonifico mentre, sempre come riporta l’agenzia delle entrate, per le spese versate in favore di terzi è importante chiedere una copia della delibera scolastica dove viene indicato lo svolgimento di una certa attività.
Detraibilità delle spese scolastiche nel 2018
Il 16 luglio 2015 è entrata in vigore la legge 107/2015- “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” che ha riformulato le disposizioni del TUIR(D.P.R 917/86) riguardanti le detrazioni per le spese di istruzione modificando , tra l’altro, l’art. 15 del Testo Unico sulle Imposte sui redditi. In particolare le modifiche all’art.15 del DPR 917/86 sono:
• comma 1, lettera e) →precedentemente riguardava tutte le spese di istruzione detraibili mentre ora disciplina la sola detrazione delle spese di istruzione universitaria
• comma1, lettera e-bis) → disciplina la detrazione delle spese “per la frequenza di scuole dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione di cui all'articolo 1 della legge 10 marzo 2000, n. 62, e successive modificazioni, per un importo annuo non superiore a un importo fisso per alunno o studente.”
La Legge di stabilità 2017 (L 232/2016) ha modificato il tetto massimo di spesa annua su cui calcolare la detrazione del 19% per le somme pagate per la frequenza della scuola dell’infanzia, scuola del primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado) e della scuola secondaria di secondo grado. In particolare, la norma stabilisce che le predette spese di istruzione sono detraibili per una spesa annua per ciascun alunno o studente pari a:
• 564 euro per l’anno 2016;
• 717 euro per l’anno 2017;
• 786 per l’anno 2018;
• 800 euro per l’anno 2019.
Attualmente quindi ci sono due tipologie diverse di detrazioni possibili sulle spese scolastiche:

          Tipologia di spesa scolastica                                                                        Detraibilità
Le spese per la frequenza scolastica (*)                       -ammesse in detrazione ai sensi dell’art. 15, comma 1,                                                                                                        lettera e-bis), del TUIR nel limite massimo di spesa di 717 euro
Erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici (*)    -ammesse in detrazione ai sensi della successiva lettera i-octies)                                                                                        senza limite di importo

(*) per distinguere correttamente le due tipologie di spesa si può fare riferimento alla Circolare 3/E 2016 in cui l’Agenzia delle Entrate ha specificato che “le tasse, i contributi obbligatori, nonché i contributi volontari e le altre erogazioni liberali, deliberati dagli istituti scolastici o dai loro organi e sostenuti per la frequenza scolastica ma non per le finalità di cui alla lettera i-octes) rientrano nella previsione della lettera e-bis). Si citano, a mero titolo di esempio, la tassa di iscrizione, la tassa di frequenza e le spesa per la mensa scolastica”.
Come precisato nella stessa Circolare in ogni caso sono escluse dalla detrazione l’acquisto di materiale di cancelleria e di testi scolastici per la scuola secondaria di primo e secondo grado.
L’Agenzia delle Entrate nel corso del 2016 è intervenuta più volte sulle spese scolastiche, fornendo chiarimenti prima con la Circolare 3/E 2016 poi con Circolare 18/E 2016.


MERCOLEDI’ 10 OTTOBRE alle ore 17,15 è convocato il Consiglio d'Istituto, con il seguente odg:
1 - Assunzione a bilancio PON FSE 10.2.5° LO-2018-3 POTENZIMANTO DELL’EDUCAZIONE AL PATRIMONIO CULTURALE ARTISTICO PAESAGGISTICO
2 - Assunzione a bilancio PON FESR 10.8.1.B2-LO2018-7 LABORATORI INNOVATIVI
3 - Variazioni di bilancio/modifica programma annuale                                                                                                                                                                                                  4 – Tabella ripartizione spese di gestione progetti PON
5 – Approvazione progetti ID
6 - Giorni chiusura uffici
7 - Griglie di valutazione per la selezione di: Studenti, Tutor, Esperti, figure aggiuntive per PON paesaggistico
8 - Griglie di valutazione per la selezione di progettista, collaudatore PON laboratori innovativi
9 - Griglia di valutazione per selezione figura di supporto gestione PON (ATA)
10 - Donazione di una enciclopedia “LE MUSE”
11 - Date indizione organi collegiali
12 - Chiarimenti su nuovo orario scolastico differenziato
13- Informazioni nuovo PTOF
14 - Informazioni su borse di studio elargite lo scorso fine a.s,
15 - Riflessioni e segnalazioni su esperienza Malta luglio 2018
16 - Calendario per incontri CdI                                                                                                                                                                                                                                                                                                              VI RICORDIAMO CHE TUTTI I GENITORI POSSONO PARTECIPARE COME UDITORI

Cos'è l'Alternanza scuola-lavoro

      L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare                             le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, le competenze,                                 anche quelle trasversali (LIFE SKILLS). serve ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e                     in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi.
L’Alternanza scuola-lavoro, è obbligatoria per tutte le studentesse e gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, è una delle innovazioni più significative della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta.
        Un cambiamento culturale per la costruzione di una via italiana al sistema duale, che riprende buone prassi europee,            coniugandole con le specificità del tessuto produttivo ed il contesto socio-culturale italiano.

                  L’Alternanza scuola-lavoro oltre a coinvolgere la  scuola, le strutture ospitanti e gli studenti,                 coinvolge anche le famiglie 
 Sono i genitori gli alleati più preziosi nel diffondere la consapevolezza che quest’esperienza arricchisce il percorso di       crescita dei propri figli. Sono sempre i genitori che possono farsi promotori attivi di esperienze di Alternanza per i        coetanei dei propri figli, diventando educatori nelle realtà lavorative in cui operano. Una leva di mobilità sociale e un       moltiplicatore di opportunità grazie soprattutto a una cultura del lavoro non limitata al saper fare, ma soprattutto al                     saper essere, al saper relazionarsi con gli altri, al saper organizzare il proprio tempo, la propria vita.                  L’Alternanza scuola-lavoro istituzionalizza all’interno del percorso scolastico ha il valore, di riconoscere nei docenti     e nei referenti delle strutture ospitanti le guide sicure per affrontare un’esperienza che ha accomunato, a diverso titolo, diverse generazioni. Sono esperienze che si svolgono in sicurezza, con obblighi assicurativi coperti dalle scuole che dal 2015 hanno risorse specifiche per organizzare percorsi di Alternanza. Alle famiglie, dunque, si chiede di sostenere       quest’innovazione, a incoraggiare scuole e strutture ospitanti a offrire percorsi di qualità e soprattutto a proporli,                                       anche mettendo a disposizione delle studentesse e degli studenti i propri saperi                                   acquisiti nel corso della carriera lavorativa e della vita.

Non si impara solo in classe, non si cresce solo stando seduti dietro al banco. L’Alternanza scuola-lavoro introduce  un nuovo format di apprendimento dinamico e attivo per le ragazze e i ragazzi dell’ultimo triennio della scuola superiore.   I percorsi di Alternanza si basano su una convenzione stipulata tra scuole e strutture ospitanti, di cui si occupa la Commissione per l'Alternanza interna al Liceo. Nella convenzione si fa riferimento alle finalità del percorso di Alternanza con particolare attenzione alle attività da svolgersi durante l’esperienza, alle norme e alle regole da osservare. L’alleanza tra scuole e strutture ospitanti si concretizza nella collaborazione tra tutor interni e tutor esterni finalizzata al positivo svolgimento dell’esperienza. Con l'Alternanza non sono solo gli insegnanti a poter ispirare ogni                        studente, a tirar fuori il loro talento, a far esprimere la propria creatività e le proprie aspirazioni.                          Le 200 ore obbligatorie per le studentesse e gli studenti  dei licei, a partire dal terzo anno di studio fino al quinto,               sono l'occasione di un incontro sincero e responsabile, di uno scambio intergenerazionale e intersettoriale         che arricchisce tutti, aggiornando visioni e rompendo la routine dell'apprendimento classico e dei processi lavorativi.

  Prima di iniziare i percorsi di Alternanza scuola lavoro, le studentesse, gli studenti e i genitori dei ragazzi minorenni sono tenuti a prendere conoscenza e firmare il Patto Formativo. Gli studenti sono tenuti anche a partecipare alla formazione specifica sulla sicurezza, che nel nostro Istituto è proposta in formula on-line.

                     Svolgere percorsi di Alternanza scuola-lavoro significa anche imparare a valutarne i risultati.                               Questa attività richiede che tutti gli attori  coinvolti come il Tutor interno alla scuola (individuato all'interno del                             Consiglio di classe) e il Tutor esterno (individuato all'interno dell'Azienda, Istituzione o altro),                            esprimano le proprie considerazioni evidenziando ciò che è migliorabile. Anche lo studente è tenuto a valutare la         propria esperienza presso la struttura ospitante e più in generale il progetto di Alternanza svolto.

Per informazioni e approfondimenti clicca qui
per visionare l'esperienza del nostro Liceo

Autorizzazioni tirocini di Alternanza scuola lavoro
Si ricorda che i tirocini singoli validi per l’Alternanza scuola lavoro devono essere autorizzati dall’istituzione scolastica previa valutazione da parte del Consiglio di Classe e del docente tutor.
Ne consegue che per svolgere qualsiasi attività fuori dal liceo sono necessarie una serie di procedure amministrative che rendono legale la non frequenza della normale attività didattica da parte degli studenti.

PTOF

       Nei mesi scorsi vi abbiamo informato che per il prossimo triennio è in previsione la modifica del PTOF          (PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA) del Liceo. A tal proposito abbiamo pubblicato su    NOTIZIE DAL LICEO, l'informativa della scuola che chiedeva suggerimenti sui possibili cambiamenti.

                          Speriamo che siate riusciti a dare un'occhiata e ad inviare alla Prof.ssa FAZZINI                              qualche vostro consiglio di miglioramento in merito.

            Nel frattempo noi, in qualità di Rappresentanti dei Genitori CDI, siamo stati convocati per sapere                                 a che punto dei lavori è giunta la Commissione insegnanti deputata alla nuova stesura,                              che deve essere terminata per OTTOBRE 2018. In quella sede ci è stato chiesto di fare un sondaggio                               tra tutti i genitori circa la possibilità di prevedere una modifica dell'orario settimanale                         (da realizzare nell'arco del triennio), togliendo la frequenza il sabato.

      Vi chiediamo quindi di darci un ritorno su cosa ne pensate al nostro indirizzo e-mail gen-art@libero.it ,                           ma soprattutto di far girare l'informazione tra gli altri genitori della classe o della scuola,                   raccogliendo anche le altre opinioni. Grazie per la collaborazione!

CONSIGLIO D’ISTITUTO DEL 12 GIUGNO 2018 - Verbale n.8 
Martedì 12 giugno 2018 alle ore 17.30 nell’Aula A6 del Liceo Candiani Bausch si svolge la riunione del Consiglio d’Istituto.
Presenti: Paolo Maniero, Mascia Talpo, Rita Raimondi, , Adele Adelfio, Cantarelli Barbara, Colombo Maria Grazia, Miglioli Ivan, Simone Della Corte, Domenica Triveri, Raffaella Natali, ColangeloCarmela, DS dott. Andrea Monteduro.
Constatato il numero dei presenti, la Presidente Cantarelli Barbara dà inizio ai lavori.
All’OdG:
1) Approvazione verbale precedente;
2) Modifiche al programma annuale 2018;
3) Delibera quota versamento contributo scolastico;
4) Delibera Pon alternanza;
5) PAI a.s. 18/19;
6) Calendario scolastico 2018/19;
7) Premialità;
8) Generazione Web;
Varie ed eventuali.
P.to 1: Il verbale della riunione precedente è approvato all’unanimità.
P.to 2: La sig.ra Rita Raimondi fa le veci della Dsga, che ha dovuto assentarsi. Le variazioni in entrata del bilancio sono già finalizzate: 1.500 euro dai Lions Club Europa Cisalpina (in seguito al lavoro realizzato dai nostri alunni contro i femminicidi) per attrezzatura per indirizzo multimediale, 4.327,08 euro di finanziamento dal Parlamento europeo per sovvenzionare l’evento a Strasburgo, 30.000 euro dalle famiglie per i viaggi di istruzione; 3.850 dai genitori del Liceo
coreutico per lo spettacolo di fine anno, per un totale di 39.677,08. Le variazioni vengono approvate all’unanimità.
P.to 3: Il Ds spiega che le entrate per contributi scolastici volontari ammontano a circa 150.000 euro. Dei 150 euro versati da ciascuna famiglia, 130 vengono utilizzati dalla scuola per l’offerta formativa e 20 per gli atti vandalici. Qualora avanzino soldi da questa voce, li si destina a borse di studio, che quest’anno ammontano a 3000 euro da consegnare durante il Diploma Day. La quota versamento contributo scolastico è approvata all’unanimità.
P.to 4: Il Ds presenta il Pon per l’alternanza specificando che l’approvazione in quest’occasione è stata capovolta: prima in Cdi e poi, giovedì, in collegio, a causa dei tempi ristretti. Il Pon in questione è la seconda edizione di quello già vinto l’anno scorso. 15 alunni andranno all’estero, altri lavoreranno presso la Corte della Miniera ed il centro di Botticino, due partner storici del nostro liceo. Il Pon è rivolto esclusivamente agli alunni dell’indirizzo figurativo. Il Pon alternanza è approvato all’unanimità.
P.to 5: Il Ds illustra il Pai, che non presenta grandi novità rispetto a quello dello scorso anno e che è già stato ampiamente spiegato dalla responsabile dell’area disagio prof.ssa Scrofani nel corso di una riunione aperta a tutti i genitori ed a tutti gli alunni, oltre che ai docenti. Il Pai è approvato all’unanimità.
P.to 6: Il calendario scolastico, già approvato in collegio docenti, è stato inviato via mail a tutti i membri del CdI.
Il calendario scolastico viene approvato all’unanimità.
P.to 7: Riguardo alla premialità docenti, il Ds si limita ad una comunicazione al CdI, doverosa in quanto del Comitato di Valutazione fa parte anche un genitore del CdI stesso. Il suddetto comitato ha riconfermato i criteri stabiliti due anni fa. L’unica differenza consiste nella tempistica: nel 2016 si era scelto di dividere i docenti da premiare in due scaglioni, uno per anno; quest’anno invece la premialità coinvolgerà tutti in un’unica occasione, con una conseguente diminuzione delle cifre destinate a ciascuno.
P.to 8: In merito a Generazione Web, il Ds spiega che il nostro Liceo è in rete: fa parte di una associazione di scuole che organizzano corsi contro i rischi del web, il cyberbullismo, le fakenews ecc.
P.to 9: Recentemente il nostro Liceo ha ricevuto una donazione di libri da parte di un privato. Il CdI delibera all’unanimità l’accettazione della donazione.
Varie ed eventuali
-La sig.ra Talpo suggerisce di integrare la circolare relativa all’iscrizione con le indicazioni per far sì che i genitori si presentino a scuola già in possesso delle ricevute di versamento.
-L’alunno Ivan Miglioli chiede delucidazioni in merito all’Esame di stato dell’anno prossimo ed Il Ds risponde che la scuola dovrà attivarsi per realizzare il Clil.
-Su richiesta dei genitori, vengono ribaditi dal Ds i criteri in base ai quali sono formate le classi terze, nel tentativo di rispettare la prima scelta di indirizzo da parte di ciascun alunno.
-Si chiariscono alcuni dubbi in merito alle certificazioni linguistiche.

MARTEDI’ 12 GIUGNO 2018, alle ore 17.30, è convocato il Consiglio d'Istituto con il seguente odg:

1) Approvazione verbale precedente;
2) Delibera quota versamento contributo scolastico
3) Delibera pon alternanza;
4) Modifiche al programma annuale 2018;
5) PAI a.s. 18/19;
6) Calendario scolastico 2018/19;
7) Premialità;
8) Generazione Web;
Varie ed eventuali.

RICORDIAMO CHE TUTTI I GENITORI POSSONO PARTECIPARE COME UDITORI
InformaGiovani: incontri su volontariato e esperienze all′estero
Il Servizio InformaGiovani del Comune di Garbagnate M.se ha organizzato due incontri informativi rivolti ai giovani (ma non solo!); gli appuntamenti rientrano tra le iniziative intraprese per promuovere associazionismo, volontariato sociale, cittadinanza attiva, e in definitiva una città solidale.
Per altre informazioni clicca qui

Informagiovanigarba
 MERCOLEDI’ 7 MARZO 2018, ore 17.00, e' convocato il consiglio d'istituto, con il seguente odg:

1) Approvazione verbale precedente;
2) Approvazione candidatura PON laboratori didattici innovativi avviso n. 37944 - progetto "audio e grafica"; URGENTISSIMO PER IMMINENTE SCADENZA
3) Approvazione donazione opere a titolo gratuito;
4) Approvazione progetto istruzione domiciliare
5) Situazione servizi igienici.
Varie ed eventuali
TUTTI I GENITORI POSSONO PARTECIPARE COME UDITORI
IL CONSIGLIO D'ISTITUTO DEL 9 Febbraio è STATO rimandato a mercoledi' 14 febbraio alle 17.45
ODG:
1) Approvazione verbale precedente;
2) Chiarimenti utilizzo palestre e rientri pomeridiani;
3) Situazione nuove iscrizioni e modo di determinazione classi prime per il nuovo a.s.
4) Approvazione uscite didattiche;
5) Alternanza scuola-lavoro e competenze di base;
6) Delibera approvazione finanziamenti PON autorizzati;
7) Modifica programma annuale – avanzo di amministrazione;
8) Approvazione consuntivo 2017;
9) Delibera giorni di chiusura elezioni;
10) Delibera noleggio fotocopiatrici;
Varie ed eventuali.
Ricordiamo che a tutti i genitori è concesso di partecipare al Consiglio d'Istituto come ascoltatori!
Il Comitato Genitori ringrazia tutti coloro che hanno affidato i propri libri al Progetto Green, permettendo così di investire una piccola cifra all'interno della scuola, attraverso l'acquisto dei contenitori per la raccolta differenziata.
Ecco i  fantastici contenitori appena arrivati!

CONSIGLIO D'ISTITUTO  Verbale n.° 2 - A.S.2017/2018
Oggi, venerdì 17/11/17, Alle ore 16:45, presso l’Aula A2 del Liceo Candiani Bausch, si apre la seduta del Consiglio d’Istituto.
Presenti i Consiglieri: Rita Raimondi, Alberto Grandi, Patrizia Fazzini, Carmela Colangelo, Maria Grazia Colombo, Raffaella Natali, Miglioli Ivan, Simone Della Corte, Risiglione Beatrice, il DS Andrea Monteduro e la DSGA Annetta Calcagno. In attesa della Presidente, sig.ra Cantarelli, presiede il CdI la Consigliera sig.ra Raffaella Natali. Dopo l’approvazione del Verbale della seduta precedente si procede con quanto all’OdG:
1. Approvazione verbale seduta precedente: approvato all’unanimità con astensione dei Consiglieri assenti nella precedente seduta.

2. Modifica programma annuale. La DSGA Annetta Calcagno illustra la modifica e la proposta della Dirigenza come da allegato a disposizione dei Consiglieri. Entra nel merito anche della relazione sulle entrate ricevute sino ad oggi. I Consiglieri approvano all’unanimità. Alle 16:55 entra la sig.ra Mascia Talpo. DELIBERAN. 7

3. Chiarimenti provvedimento sospensione uscita anticipata. La sig.ra Raffaella Natali chiede delucidazioni al DS circa la gestione dei permessi d’ingresso posticipato o di uscita anticipata. Alle 17:07 entra la Presidente, la sig.ra Barbara Cantarelli. Il DS spiega che all’inizio dell’anno viene concesso, agli alunni richiedenti, un permesso provvisorio che, dopo opportune verifiche successive, viene confermato o revocato. Sulle tratte Saronno e Gallarate-Ferno è possibile contenere i permessi senza un appesantimento eccessivo per il singolo allievo, a garanzia dell’ordine e dell’efficacia del servizio e dell’attività didattica in aula. Sul registro elettronico l’uscita anticipata –che appare come assenza- non è conteggiata in base ad una franchigia di 20’ al giorno prevista dal sistema, quindi non comporta alcun aggravio nel calcolo delle ore d’assenza che possono, in base alla legge, compromettere la validità dell’anno scolastico.

4. Alternanza scuola lavoro. La sig.ra Natali riporta le richieste formulate dai genitori in assemblea: il desiderio è di essere informati circa l’attività, la finalità e le modalità. Alle ore 17:30 entra il sig. Nicholas Nebuloni. Il DS ricorda il dettato di legge che prevede un numero complessivo di 200 ore nell’arco del triennio liceale. L’indicazione è di programmare 80 ore nel terzo e quarto anno e 40 nel quinto anno. Le ore possono essere svolte in orario scolastico, extrascolastico e in forma mista. Il progetto può prevedere il coinvolgimento dell’intera classe o di singoli studenti o gruppi di studenti, rispetto ad un calendario individualizzato. Il CdC deve, nella programmazione delle verifiche e dell’attività
didattica, tener conto delle ore programmate per l’alternanza, anche per i singoli studenti. L’alternanza prevede una convenzione con ente esterno, un tutor aziendale e un tutor interno. Attualmente lavoriamo con Istituzioni, enti e società pubbliche e private, sia nel territorio di Busto Arsizio sia in un raggio più ampio. È costante una verifica continua delle Agenzie con le quali entriamo in relazione in base a parametri di valutazione e di soddisfazione delle richieste dell’Istituzione scolastica. Il sig. Simone Della Corte riporta l’insoddisfazione da parte di alcuni alunni in merito ad alcune linee di progetto solo in parte, a parere degli studenti, correlate alla specificità dell’indirizzo. La sig.ra Maria Grazia Colombo riporta poi la volontà dei genitori di collaborare attivamente alla progettazione dei percorsi di alternanza. La sig.ra Natali chiede di organizzare incontri con la Figura di Sistema dell’alternanza –prof.ssa Carini- per un’informazione più completa ed una verifica condivisa. La sig.ra Cantarelli pone il problema dei costi di alcuni progetti di alternanza che prevedono stage intensivi anche fuori dall’ambito regionale. Il DS ricorda il dettato del nostro regolamento viaggi che è preciso in merito: gli studenti in difficoltà economica possono avvalersi del sostegno della scuola; nel caso in cui la scuola non riuscisse a garantire il sostegno, il CdC deve variare la programmazione dell’uscita. Il sig. Nebuloni chiede chiarimenti in merito alle convenzioni e ai soggetti con i quali è possibile stipularle.

5. Aggiornamento situazione servizi igienici. La sig.ra Cantarelli chiede se gli interventi previsti per la funzionalità dei servizi igienici sono ad oggi finanziati. Il DS elenca le segnalazioni e le richieste d’intervento dell’Istituto ma, sino ad ora, gli interventi della Provincia non sono ancora sufficienti a risolvere tutti i problemi. Il prof. Grandi ricorda che la Provincia ha fatto un investimento importante l’anno scorso; purtroppo, i materiali utilizzati in capitolato si sono rivelati di non alta qualità. La sig.ra Colangelo richiama una maggiore attenzione nell’uso da parte degli studenti. Beatrice Risiglione condivide: il compito di cura degli ambienti e delle strutture è anche degli studenti. Nicholas Nebuloni pone il problema dei pianoforte: spesso sono utilizzati in maniera impropria, da studenti del musicale e non e sottolinea la delicatezza dello strumento soprattutto in merito all’accordatura.

6. Chiusura uffici giorno 9 dicembre 2017: il CdI delibera all’unanimità. DELIBERA N.8

7. Varie ed eventuali: piano viaggi al 17/11/17. La sig.ra Rita Raimondi illustra il prospetto sintetico ad oggi, allegato alla convocazione del presente CdI. I viaggi/ Stage presenti nel piano sono completi nella documentazione e coerenti nella progettazione. I viaggi/ stage in oggetto sono: Roma (2M); Roma (2H); Cracovia (5V2); Venezia (3F1); Catania (3-4-5 Coreutico). Il CdC approva all’unanimità. DELIBERA N. 9
La sig.ra Maria Grazia Colombo si fa portavoce della recente assemblea dei genitori e segnala comportamenti, da parte di alcuni docenti, non sempre idonei e corretti nella relazione con gli studenti. La sig.ra Cantarelli, rivolgendosi agli studenti, chiede un nominativo per l’integrazione della Giunta e della Commissione per la revisione del Regolamento viaggi. Per la giunta esecutiva si propone Simone Della Corte; per la revisione del Regolamento viaggi si propone Ivan Miglioli. Il CdC accoglie all’unanimità. Il DS dà comunicazione della data di apertura per le iscrizioni all’anno scolastico 2018/19. Il sig. Nebuloni chiede chiarimenti sulle possibilità di utilizzo della carta “studente” anche per le iniziative programmate dalla scuola; il DS chiede alla DSGA di procedere con una verifica sull’utilizzo. Il sig.Miglioli propone un percorso- mostra all’interno della scuola, aperto alla cittadinanza, a offerta libera, anche per l’orientamento e per realizzare un fondo dedicato alle iniziative degli studenti. La Presidente e il DS accolgono la proposta e chiedono una progettazione specifica da valutare e inoltrare per l’eventuale delibera.
La seduta è tolta alle ore 18:00.